COMUNE DI BONNANARO - INFORMATIVA obbligo di Certificazione verde COVID-19 (cd. Green Pass) per l’accesso ai luoghi in cui si svolge l’attività lavorativa dal prossimo 15.10.2021.

INFORMATIVA obbligo di Certificazione verde COVID-19 (cd. Green Pass) per l’accesso ai luoghi in cui si svolge l’attività lavorativa dal prossimo 15.10.2021.

Data:
15 Ottobre 2021


Il Decreto Legge 127 del 21.09.2021 - a tutti noto – stabilisce che a partire dal 15 ottobre p.v., 
per l’accesso ai luoghi di lavoro, sarà obbligatorio per tutti i lavoratori del comparto pubblico, 
il possesso e l’esibizione, su richiesta, della Certificazione verde Covid-19 di cui al D.L. 52 del 
22 aprile 2021 e s.m.i.
L’obbligo sarà in vigore fino al 31 dicembre 2021, termine attuale di cessazione dello stato di 
emergenza.
L’obbligo di esibire il Certificato Verde riguarderà anche i soggetti che svolgono, a qualsiasi 
titolo, la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato nei locali dell’Ente, 
anche sulla base di contratti esterni
L’obbligo di certificazione verde non si applica ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale in 
possesso di idonea certificazione medica di esenzione, rilasciata secondo i criteri definiti con 
circolare del Ministero della Salute.
La verifica sul possesso della Certificazione verde del Lavoratore, ovvero dell’esenzione, potrà 
essere effettuata sia dal proprio Datore di lavoro, tramite i soggetti da lui incaricati, che dai 
Datori di lavoro - o soggetti da questi incaricati – dei Soggetti presso cui il dipendente presterà 
l’attività lavorativa, secondo le modalità contenute nella Procedura operativa per l’organizzazione 
delle verifiche.
Si specifica, inoltre, che il mancato possesso del certificato verde non dà diritto alla fruizione 
di ferie e permessi aggiuntivi, in termini di periodi e durata, rispetto a quanto normalmente 
definito sulla base degli accordi.
I controlli saranno effettuati prioritariamente, ove possibile, al momento dell’accesso ai luoghi 
di lavoro, esclusivamente tramite l’App VerificaC19 sviluppata dal Ministero della Salute che legge 
il QR Code del certificato digitale o cartaceo, e solo per il tramite di dispositivi dell’Ente, 
senza possibilità da parte di chi effettua il controllo di registrazione e/o memorizzazione dei 
dati.
Il soggetto che comunica di non essere in possesso del Green Pass o ne risulti privi al momento 
dell’accesso all’Ente non potrà accedere per svolgere la propria attività lavorativa e sarà 
considerato assente ingiustificato, senza diritto alla retribuzione fino alla presentazione 
Certificato Verde. Non ci sono conseguenze disciplinari e si mantiene il diritto alla conservazione 
del rapporto di lavoro. Nei giorni di assenza ingiustificata non sono dovuti la retribuzione, né 
altro compenso o emolumento, comunque denominato.
L’accesso di lavoratori nei luoghi di lavoro in violazione di tali obblighi è punito con la 
sanzione pecuniaria da va da 600,00 a 1500,00 euro e restano ferme le conseguenze disciplinari 
secondo i rispettivi contratti di lavoro. I soggetti incaricati dell’accertamento e della 
contestazione delle violazioni trasmettono al Prefetto territorialmente competente gli atti 
relativi alla violazione.
Sulla base di quanto previsto dal Decreto Legge 127 del 21.09.2021, l’Ente provvede, entro il 15/10 
p.v. a:

1.         divulgare la procedura operativa per l’organizzazione delle verifiche;
2.  designare con atto formale i soggetti incaricati dell’accertamento e a fornire le relative 
istruzioni. L’Ufficio del Segretario Comunale è a disposizione per eventuali chiarimenti o 
informazioni in merito.
Desideriamo, inoltre, darvi le seguenti informazioni integrative rispetto al trattamento dei dati 
personali in emergenza Covid 19.
Il Titolare del trattamento dei dati relativi al Green Pass è il Ministero della Salute ai sensi 
dell’art. 16 del DPCM  17/06/2021.
Il datore di lavoro, quale titolare del trattamento dati dei lavoratori, è tenuto per legge a 
effettuare le verifiche e le segnalazioni ai sensi dell’art. 13 del predetto DPCM e dell’art. 9 
quinquies del Decreto Legge 22 aprile 2021, n. 52 (obbligo di legge ai sensi dell’art. 6 lett. c) 
del Reg. U.E. 679/2016).
I datori di lavoro che non ottemperano a tali obblighi di legge sono soggetti a sanzioni.
Il trattamento ha come finalità di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori nel luogo di 
lavoro, ferme le finalità di tutela della salute e prevenzione del contagio da Covid 19 indicate 
dal Governo per la gestione dell’emergenza  epidemiologica
Come precisato l’Ente non conserva in nessun modo i dati personali connessi alle verifiche del 
green pass, costituiti dalle generalità del lavoratore, dalla validità, integrità e autenticità del 
certificato verde ovvero dalle predette informazioni in merito allo stato di soggetto esente da 
vaccinazione, nonché il mancato possesso delle relative certificazioni.
Il trattamento si concretizza nella presa visione e consultazione delle citate informazioni.

In materia di protezione dei dati personali, è possibile rivolgersi al Titolare usando la e-mail  
segretario@comune.bonnanaro.ss.it o la PEC (esclusivamente da PEC)  
protocollo@pec.comune.bonnanaro.ss.it

Cordialmente.

Data e luogo

Per Il Titolare del trattamento Il Sindaco
Dott. Giuseppe Manca
 Firmato digitalmente da CARTA GIOVANNI ANTONIO 
 


 

Ultimo aggiornamento

Venerdi 03 Dicembre 2021